video corpo

Hilton Vienna Plaza

Villeroy & Boch
Preferiti

La solidità ritrova il suo pregio estetico

A soli nove mesi di distanza dall'inizio della ristrutturazione, l'Hilton Vienna Plaza a Schottenring 11 ha riaperto le porte. L'hotel di design di Vienna costruito nel 1988 è stato completamente rinnovato e arredato secondo un'interpretazione contemporanea dello stile Art Déco. Le bozze del progetto arrivano dalla penna del rinomato studio di design londinese Robert Angell. I bagni delle 254 camere e suite si presentano con un elegante marmo e pregiate sanitari Villeroy & Boch.

Cosa rende la città davvero "Vienna"? Una delle risposte è: la Ringstraße di Vienna, detta "il Ring". Dopo la distruzione delle fortificazioni medievali nel 1865, iniziò la costruzione del maestoso viale attorno al centro storico e così si aprì anche la strada ad un'epoca importante per l'architettura viennese: lungo i 5,3 chilometri della Ringstraße sorsero numerosi monumenti secondo lo stile dello Storicismo come il Burgtheater, la Staatsoper o la Borsa di Vienna nel Schottenring. Qui di fronte si trova l'Hilton Vienna Plaza, uno dei primi indirizzi di Vienna.

Un luogo ricco di storia

Nel 1872 a Schottenring 11 venne costruito un hotel di classe, convertitosi poi nel 1885 in stazione della polizia di Vienna. Verso la fine della seconda guerra mondiale l'edificio bruciò completamente e solo 43 anni più tardi cominciò una nuova epoca: su progetto dell'architetto Kurt Hlaveniczka, nel 1988 Conrad Hilton aprì l'Hilton Vienna Plaza, il primo hotel di design e il secondo degli attuali quattro hotel Hilton in Austria (tre dei quali a Vienna). Nel 2015 la capitale austriaca festeggi il 150° giubileo della Ringstraße e con essa anche l'hotel di lusso completamente rinnovato riaperto nell'autunno 2014. Il recente ammodernamento ha dovuto tener conto del passato peculiare del luogo e quindi allinearsi "con il comfort del 21° secolo secondo le esigenze del viaggiatore", dalle parole di Chris Webb, direttore di Interior Design Europe Hilton Worldwide. Il rinomato studio di design londinese Robert Angell si è preso questo incarico.

Materiali solidi, decorazione e riduzione

L'estetica della facciata tripartita con il livello di base rialzato e angoli evidenti si rifà alla tipica architettura della Ringstraßen della Gründerzeit. Anche le costruzioni perimetrali e l'altezza degli edifici corrispondono a questo stile di costruzione. L'architettura interna prende spunto dalla modernità di cui i maggiori esponenti Josef Hoffmann e Adolf Loos danno due interpretazione in parte contrastanti, che si riflettono nell'elevata qualità artigianale, nell'utilizzo di materiali solidi ma anche nella funzionalità e nella rinuncia a decorazioni negli oggetti d'arredamento e negli elementi architettonici. L'Art Déco che ha ispirato l'allestimento del Plaza si sviluppò ngli anni '20 e '30 del 1900, successivamente allo Jugendstil di Hoffmann: materiali pregiati quali bronzo, ebano, cristallo, pelle, marmo o argento caratterizzano i mobili e gli oggetti di design. Ritornano sempre anche i contrasti di chiaroscuro nel design delle superfici; è possibile vederli ad esempio nell'ampia hall, dove il pavimento in marmo di Carrara dal motivo bianco e nero attira tutti gli sguardi.

Un concetto complessivamente armonioso

Le 254 stanze e suite si distribuiscono su dieci piani e sono state mantenute in stile Art Déco, interpretato in chiave contemporanea. Con metrature che vanno dai 23 ai 36 m² le camere sono progettate per le diverse esigenze degli ospiti. Il marmo e i pregiati lavabi sottopiano abbinati Villeroy & Boch della serie Architectura e le vasche da bagno della serie Squaro Edge 12 fanno parte dell'allestimento di base del bagno. L'attico è riservato alle suite. La più grande di tutte è la suite presidenziale di 154 m² dotata di soggiorno, studio e sala da pranzo, nonchè di spogliatoio separato. L'hotel dispone inoltre di dieci sale riunioni illuminate a giorno per contenere fino a 180 persone. Il servizio personalizzato è garantito dal nome Hilton. Nel 2013 il Plaza ha ricevuto il World Travel Award come "Austria‘s Leading Hotel", mentre nel 2016 è di nuovo candidato per il WTA. Il concetto complessivo è armonioso e con la sua esclusività promette un inconfondibile soggiorno nella capitale austriaca.

Hilton Vienna Plaza

Ricerche associate